sabato 31 marzo 2012

mali di stagione, aggiornamento

stanotte ho dormito malissimo, alle 3 e mezza mi son svegliata e ho iniziato a sentirmi poco bene, infatti mi stava salendo la febbre

alle 7 avevo 38°, così ho fatto colazione epreso la tachipirina mille...poi son scesa con bonnie e andata al mercato a far la spesa...ho steso il bucato, lavato circa 3 kg di tarassaco, il marito ne ha portato a casa una cassetta da 5 kg, ma il resto l'ha finito lui.
Poi dovevo sbrigare un pò di faccende in giro con eva, quindi alle 10.30 ho preso un nimesulid e sono uscita di nuovo...
caffè e pastine mignon in pasticceria, abbiamo sbrigato un pò di cose e poi a casa, dove ho pranzato ( a me la fame non passa MAI!), dopo di che mi son messa sul divano, non ho dormito ma mi son riposata un pò...ora non ho febbre , ma ho la verve di un cadavere e tutte le ossa rotte, spero di rimettermi, perchè domani ho il pranzo di compleanno del figliolo,nel pomeriggio devo preparare 4 torte e così inizia ufficialmente la settimana dei compleanni...resisterò?? speriamo bene:-D
Ecco non si tratta di virus influenzali ma di erisipela, infezione dal nome bruttissimo che ogni tanto torna a farmi visita, questa volta in forma abbastanza lieve, visto che ho avuto la febbre solo un giorno, ma mi tocca cmq una cura di antibiotico e stare con la gamba a riposo
ecco lo zampone rosso e gonfio...

giovedì 29 marzo 2012

che storie

dal giornale di vicenza

Est Vicentino. La baby maestra fa impazzire i papà con le sue curve e le mamme dei bimbetti non la vogliono più vedere. Sono arrivate, come per la celebre Bocca di Rosa cantata da De Andrè, anche senza il consiglio «della vecchia mai stata moglie...», a chiedere l'intervento dell'«ordine costituito», cioè i carabinieri della locale stazione. I quali non hanno potuto fare altro che calmare le signore, visto che di reati non ce n'erano proprio. Anche perché, ed è bene precisarlo subito, l'oggetto dell'ira non è stata una lucciola, bensì una stagista integerrima. La singolare “rivolta” di alcune mamme è avvenuta nelle scorse settimane nell'Est Vicentino. Protagonista una giovane di 17 anni, che chiameremo Elena, studentessa di un liceo pedagogico. La ragazza, proprio come previsto dal suo corso di studi, ogni anno prende parte ad uno stage: per una settimana o quindici giorni le sue giornate le passa in una scuola per l'infanzia convenzionata con la sua, per imparare da vicino a fare la maestra. A seconda dell'anno di studi le vengono affidati dei compiti, che sono comunque sempre di affiancamento alle maestre di ruolo. Quest'anno si era recata in quella scuola materna prima in autunno, per una settimana; e poi è tornata più di recente. La giovanissima come maestra se la caverebbe. I commenti delle colleghe più anziane sono stati favorevoli fin da subito. Con i bambini ci sa fare, non perde la pazienza, e dimostra di essere preparata.  Qualche voce sul suo conto si era sentita però per il suo look, un po' troppo aggressivo a detta di molti per una maestrina in prova: sotto accusa, in particolare, le curve messe in mostra in maniera generosa già prima di Natale. Vestitini svolazzanti, scollature da abito da sera. «È caldo qui all'asilo», si sarebbe giustificata la studentessa. Finito lo stage la ragazza a scuola non si è più vista, se non per un saluto ai bambini.  Ma in realtà si è continuato, e molto, a parlare di lei. Il padre di un bambino di 3 anni, si racconta in paese, ha perso totalmente la testa per la baby maestrina del figlioletto, tanto da mettere in crisi il matrimonio.  Cosa poi sia realmente accaduto non è stato chiarito, e giustamente è rimasto in famiglia, sempre che la famiglia ci sia ancora. Ma il caso è ritornato prepotentemente d'attualità quando Elena è tornata all'asilo per il secondo periodo di stage formativo. Già il primo giorno avrebbe incontrato quel padre, e si sarebbe fermata a chiacchierare a lungo con lui: un quarantenne sposato che ci fa con una ragazzina minorenne che potrebbe essere sua figlia?  E poi altri padri avrebbero manifestato apprezzamenti per la generosità di Elena, scatenando i commenti acidi delle mogli. C'è da immaginare che nelle famiglie del paese il nome di Elena sia rimbalzato di bocca in bocca, e non sempre in maniera benevola. E così, dopo aver avvisato il direttore didattico, che ha promesso che avrebbe invitato la studentessa ad un abbigliamento più sobrio, un paio di mamme avrebbero chiesto consiglio in caserma.  Era troppo tardi, la settimana di formazione già finita. Ma Elena potrebbe tornare: un altro stage è dietro l'angolo.  

Ora al di là dei commenti sull'abbigliamento della ragazza, magari poco consono, ma è possibile che gli uomini debbano sbavare alle prime cuurve che vedono?? Ma siamo messi come 50 anni fa?? Un pò di dignità e autocontrollo non c'è?? Mah! Fortuna che non son tutti così

domenica 25 marzo 2012

pranzetto

oggi a pranzo è venuta pure la nuoretta, avevo la carne già cotta in congelatore, spezzatino di maiale estracotto, ho preparato un pò di verdure, la macedonia  e il dolce, la nuora è piccolina e minuta ma mangia come un camionista:), ha molto apprezzato il pranzo:-))

sabato 24 marzo 2012

giovedì 22 marzo 2012

una ragazzina coraggiosa

questa notizia l'ho sentita qualche giorno fa al tg regionale: una bimba 12enne marocchina era al supermercato con un amichetta, all'uscita è stata avvicinata da 2 uomini stranieri, uno dei quali ha palpeggiato la ragazzina..l'amichetta è svenuta dalla paura, invece questa si è messa a urlare ed è scappata via correndo e ha chiamato il 113. La pattuglia era in zona e ha fermato e arrestato i 2 porci.
Hanno intervistato un rappresentante della polizia, il quale ha raccontato che pochi giorni prima avevano tenuto una lezione sulla legalità, proprio nella scuola della piccola, che ha saputo come reagire, infatti chiamando prima la polizia dei genitori h permesso l'arresto di quei 2.Complimenti ragazzina coraggiosa:*

domenica 18 marzo 2012

menù di oggi

il menù di oggi prevedeva pesce  e così ha cucinato vangogh...io mi son "limitata" a preparare il pane, le verdure, la polenta e il dolce:D
PANE CON SEMI DI PAPAVERO

POLENTINA AI FUNGHI CON FORMAGGI E SALAME

INSALATA DI MARE

FRITTURA MISTA

PATATE FRITTE

ZUCCHINE

PISELLI

TORTA DI CAROTE

sabato 17 marzo 2012

altri giochini

bonnie

la mia dolce cana ama  i giochini nuovi:)

sabato

stamattina niente giretto in centro...dovevamo sbrigare un pò di commissioni in giro...
ma ovviamente prima di tutto ci deve essere la colazione...
stamattina siamo andati in una pasticceria gestita da napoletani, fanno delle paste favolose, oltrechè gigantesche...e così nonostante tutti i miei buoni propositi( infatti avevo già detto a eva che avrei bevuto solo un caffè macchiato), ci siamo mangiate le meringhe con la panna, con aggiunta di nutella per me e con mirtilli e granella di cioccolato per lei

Poi così rifocillate abbiamo sbrigato le nostre commissioni, compresa una visita dai tatuatori, per prendere appuntamento, visto che devo ritoccare i 2 tattoo più vecchi, il 14 aprile andrò a sistemarli:)..
e dopo pranzo siamo andate al negozio per animali, e ci siamo portate pure bonnie, che si aggirava entusiasta per il reparto giochi:)

domenica 11 marzo 2012

esperimenti in cucina

questa mattina ho provato a fare la crema pasticcera vegan, senza uova e usando latte di soia
ingredienti:
400 gr di latte di soia
60 gr di zucchero
20 gr di farina
1 scorza di limone
io di mio ho aggiunto un dito di caffè e mezzo bicchierino di rhum:)
Ho scaldato il latte con dentro la buccia di limone, in un pentolino ho messo farina e zucchero, aggiungendo poi il latte tiepido, un pò alla volta in modo che non facesse grumi, poi ho fatto cuocere finchè la crema non si è addensata, verso fine cottura ho aggiunto il caffè e il rhum.
Nelle coppette ho messo dei pavesini spezzati in 2 ( le coppette son piccole) un pò di crema, un altro paio di pavesini, ancora crema e poi sopra gli amaretti, messo in frigo fino al momento di servirle, son state molto apprezzate in famiglia:)

e poi ho fatto pure delle tortine senza uova e senza latte, con gocce di cioccolato fondente
150 gr di farina
60 gr di zucchero
25 gr di olio di semi
1/2 bustina di lievito
mezzo bicchierino di amaretto di saronno
una manciata di gocce di cioccolato
1 bicchiere di acqua fredda
ho mescolato le farine col lievito, ho aggiunto l'olio e il liquore, e l'acqua fredda poco a poco, fino a ottenere l'impasto della densità desiderata, alla fine ho aggiunto le gocce di cioccolata, e poi messo negli stampini in silicone
in forno a 180° per 25 minuti 

e in più ho apportato una variante alla mia torta croccomorbida, visto che ieri sera ero a cena da amici, invece di farcirla con la marmellata, l'ho farcita con le mele,che ho cotto a pezzetti in precedenza, è venuta davvero ottima, l'hanno molto apprezzata:)




come togliere le (odiose) paroline filtro dai commenti

l'ho visto in questo blog
Volete togliere le paroline-filtro dai commenti?
Io ho fatto così

- dal menu principale si clicca sulla rotellina all'estrema destra
- si va su vecchia interfaccia di blogger
- si clicca impostazioni
- si clicca commenti
- alla domanda "mostra la verifica parole" si risponde NO

Provare per credere!
P.S. ricordarsi poi di cliccare su "salva" cosa che io , da stordita, non ho fatto la prima volta che ho eseguito questa operazione:/

pranzetto&domenica

giovedì 8 marzo 2012

bel filmato


il volo delle gru sulla laguna di venezia, bellissimo

auguri amiche

auguri alle donne, 
che finalmente cambi il modo di rappresentarle,
che cambi il modo di giudicarle,
che la parità non sia una concessione, ma un dato di fatto,
e auguri a taluni maschi,
che imparino a non aver paura delle donne,
che non le considerino  un oggetto di proprietà
ma una compagna di vita,
di cammino

martedì 6 marzo 2012

libri

ho letto questo libro
La morte è blu
è la storia di una donna che ha avuto una vita piuttosto difficile, parecchie storie d'amore, cadute nella depressione e nell'alcolismo...
La cosa particolare è che l'ha scritto una vicina di casa di maria merola,una bellissima signora elegante e sempre molto gentile. Mi ha lasciato una strana impressione, come spiare qualcuno..., fortuna che non l'ho incontrata in quei giorni, perchè mi sarei sentita molto imbarazzata

domenica 4 marzo 2012

filmato commovente

ne ha parlato la littizzetto stasera da fazio, ho visto il filmato su facebook , veramente toccante

lucio dalla

come molti di voi, son rimasta molto colpita dalla morte di lucio dalla, tante delle sue canzoni mi piacevano, legate a vari periodi della mia vita, per salutarlo da qui ho scelto questa, che mi è sempre parsa molto struggente

domenica è sempre menù

anche oggi, tra una faccenda e l'altra ho preparato il pranzo, ha contribuito anche vangogh, oltre alle solite patate ha preparato pure gli arrosticini:-)
pagnotta quadrifoglio

bigoli col ragù di anitra

spinaci all'olio

carote stufate

arrosticini

patate al forno

peperoni stufati

crostatine miste

giovedì 1 marzo 2012

buongiorno:)

Buon primo marzo . Stamattina prima di uscire ho sfornato questi
panini dolci al cioccolato :) . Bel modo di iniziare la giornata